Crea sito
Menu

Picrato

Anche se la procedura per la produzione di acido picrico, o trinitrofenolo non è ancora specificato, i suoi sali sono descritti in primo luogo, poiché sono estremamente sensibili e detonano all’impatto. Mescolando l’acido picrico con idrossidi metallici, come l’idrossido di sodio o di potassio ed evaporando l’acqua, si possono formare picrati metallici.
In maniera semplice ottenere l’acido picrico, o produrlo e mescolarlo con una soluzione di (preferibilmente) idrossido di potassio, di una molarità di media gamma. (Circa 6-9 M). Questo materiale, il picrato di potassio, è sensibile all’impatto e può essere utilizzato come iniziatore per qualsiasi tipo di esplosivo ad alto potere.

________

Fulminato Di Mercurio

Il fulminato di mercurio è forse uno dei più antichi e iniziali composti conosciuti. Può esplodere con il calore o lo shock termico, che lo rende di valore infinito per un terrorista. Anche l’azione nel fare cadere un cristallo del fulminato lo fa esplodere. Una persona che vuole usare questo materiale deve probabilmente usare la seguente procedura:

MATERIALI

mercurio ( 5 g)

acido nitrico concentrato (35 ml)

alcool etilico (30 ml)

acqua distillata

_________________

EQUIPAGGIAMENTO

asta per muovere il vetro

bicchiere da 100ml (2)

calore regolabile

fonte

carta tornasole blu

imbuto e carta filtrante

 _________________

  • Mescolare in un bicchiere 5 g di mercurio con 35 ml di acido nitrico concentrato, utilizzando l’asta di vetro.
  • Riscaldare lentamente la miscela finché il mercurio non si scioglie, cioè quando la soluzione diventa verde e bolle.
  • Posizionare 30 ml di alcool etilico nel secondo bicchiere e aggiungere lentamente e accuratamente tutto il contenuto del primo bicchiere. Il vapore deve apparire rosso e / o marrone. Questi vapori sono tossici e infiammabili.
  • Dopo trenta o quaranta minuti, i vapori dovrebbero diventare bianchi, dando l’indicazione che la reazione è prossima al completamento. Dopo dieci minuti, aggiungere alla soluzione 30 ml di acqua distillata.
  • Filtrare con cautela i cristalli del fulminato di mercurio dalla soluzione liquida. Smaltire la soluzione in un luogo sicuro, poiché corrosivo e tossico.
  • Lavare i cristalli più volte in acqua distillata per rimuovere il maggior numero di acidi in eccesso possibile. Prova i cristalli con la carta tornasole finché non sono neutri. Ciò sarà quando toccando i cristalli bagnati la carta tornasole rimane blu.
  • Lasciare asciugare i cristalli e conservarli in un luogo sicuro, lontano da qualsiasi materiale esplosivo o infiammabile.

Questa procedura può essere eseguita anche per volume se il mercurio disponibile non può essere pesato. Basta usare 10 volumi di acido nitrico e 10 volumi di etanolo per ogni volume di mercurio.

________

Delays Chimico

I delays chimici sono rari, ma possono essere estremamente efficaci in alcuni casi. Se un contenitore di vetro è riempito di acido solforico concentrato e coperto con diversi spessori di foglio di alluminio o un tappo che si consuma, può essere utilizzato come delay.

L’acido solforico reagirà con il foglio di alluminio per produrre solfato di alluminio e gas d’idrogeno e quindi il contenitore deve essere aperto all’aria su un’estremità in modo che la pressione del gas idrogeno che si sta formando non rompa il contenitore. Vedi diagramma nella pagina seguente.

(Per il diagramma, consultare il pdf)

Il foglio di alluminio è posto sul fondo del contenitore e fissato con nastro. Quando l’acido “mangia” attraverso il foglio di alluminio, può essere usato per accendere un dispositivo esplosivo in diversi modi.

  • L’acido solforico è un buon conduttore di elettricità. Se l’acido che “mangia” attraverso la pellicola è raccolto in un contenitore di vetro posto sotto la lamina e due fili sono collocati nel contenitore di vetro, la corrente sarà in grado di fluire attraverso l’acido quando entrambi i fili sono immersi nell’acido.
  • L’acido solforico reagisce molto violentemente con il clorato di potassio. Se l’acido scende in un contenitore contenente clorato di potassio, il clorato di potassio esploderà in fiamme. Questa fiamma può essere utilizzata per accendere un fusibile o il clorato di potassio può essere l’accenditore per una bomba termica, se la quantità di clorato di potassio è mescolata in un rapporto 50/50 con la termite e questa miscela è utilizzata come un accenditore per il suo resto.
  • L’acido solforico reagisce con il permanganato di potassio in modo analogo.

_____

Innesco Tripwire*

Un tripwire è un elemento della classica trappola esplosiva. Ponendo una linea quasi invisibile di corda o lenza da pesca nel percorso probabile di una vittima, e mettendo anche alcuni tipi di trappole, si può causare una brutta sorpresa. Se questo tipo d’idea è applicato agli esplosivi, si può usare un tripwire per fare esplodere una bomba. La tecnica è semplice.

Avvolgendo le punte di una molletta da bucato con un foglio di alluminio e mettendo qualcosa tra di essi, collegando i cavi a ciascun contatto di alluminio, si può fare un filo elettrico. Se un pezzo di legno collegato al filo di collegamento è stato collocato tra i contatti sulla molletta da bucato, serve un interruttore.

Quando il tripwire è tirato, il morsetto dovrebbe scattare insieme, consentendo alla corrente di fluire tra i due pezzi di foglio di alluminio, terminando così un circuito, che ha l’innesco o l’esplosivo in esso. La corrente deve scorrere tra i contatti con l’innesco o l’esplosivo, riscaldando uno dei due, e causando l’esplosione.

(Per la figura, consultare il pdf)

Assicurarsi che i contatti di alluminio non tocchino la molla, poiché la molla è conduttrice di elettricità.

*filo per far scattare una trappola o un esplosivo

_______

Innesco Al Mercurio

Gli interruttori al mercurio utilizzano il metallo di mercurio che conduce elettricità, come fanno tutti i metalli, ma il mercurio metallico è un liquido a temperatura ambiente.

Un tipico interruttore a mercurio è sigillato a un tubo di vetro con due elettrodi e un cordone di mercurio metallico. Esso è sigillato poiché il mercurio ha brutta abitudine di sprigionare fuori vapori dannosi. Lo schema riportato di seguito può aiutare a spiegare un interruttore a mercurio.

( per lo schema, consultare il pdf)

Quando la goccia di mercurio (“Hg” è il simbolo atomico del mercurio) tocca entrambi i contatti e la corrente passa attraverso il commutatore. Se questo interruttore è nella sua posizione attuale A—B, la corrente dovrebbe essere fluente, poiché il mercurio può toccare entrambi i contatti in posizione orizzontale.

Tuttavia, se era nella posizione verticale, la goccia di mercurio può toccare solo il contatto su un lato. La corrente, quindi non può essere fluente, poiché il mercurio non raggiungere entrambi i contatti quando l’interruttore è in posizione verticale.

Questo tipo d’interruttore è ideale su una porta. Se è disposto nel percorso di una porta basculante in posizione verticale, il movimento della porta batte l’interruttore verso il basso, se esso è stato tenuto a terra da un pezzo di nastro. Che significa inclinare il commutatore nella posizione verticale, portando il mercurio a toccare entrambi i contatti, consentendo alla corrente di fluire attraverso il mercurio e all’innesco in un dispositivo esplosivo. Immaginate di aprire una porta e un’esplosione ve la sbatte in faccia.

_______

Accensione Di Impatto

L’accensione d’impatto è un ottimo metodo di accensione per attività terroristiche spontanee. Il problema con un dispositivo di detonazione d’impatto è che deve essere tenuto in un contenitore molto sicuro in modo da non esplodere mentre viene trasportato nel luogo in cui deve essere utilizzato. Questo può essere fatto avendo un innesco d’impatto rimovibile.

L’innesco d’impatto migliore e più affidabile è quello che utilizza inneschi o quelli realizzati in fabbrica. Un no. 11 per armi da fuoco in polvere nera è uno di questi inneschi. Di solito sono venduti in scatole da 100 e costano circa $ 2.50. Per usare un tappo di questo tipo, però, bisogna avere un tubo adattabile. Tubi con polvere nera sono disponibili anche nei negozi di pistole. Tutto quello che una persona deve fare è chiedere un pacco di tubi e le protezioni da adattare. I tubi hanno un buco che li attraversa, e hanno un’estremità filettata per porre alla fine il tappo. Di seguito è riportato un taglio di un tubo:

( Per vedere la figura, consultare il pdf)

Quando si utilizza questo tipo d’innesco, bisogna fare un foro dentro il contenitore utilizzato per far uscire l’ordigno. Il tubo è quindi avvitato nel foro in modo da adattarsi perfettamente. Il tappo può essere portato in giro ed essere messo dopo sulla bomba quando deve essere lanciata.

Il tappo deve essere piegato in minima parte prima di essere posto sul tubo, per assicurarsi che rimanga in posizione. L’unico problema di un ordigno con detonazione d’impatto, è che il tubo deve colpire una superficie dura per essere disattivato. Collegando le alette o un piccolo paracadute alla fine dell’ordigno opposto all’innesco, la bomba, quando è gettata, dovrebbe colpire in terra con l’innesco ed esplodere.

Naturalmente, una bomba con fulminato di mercurio a ogni estremità esploderà all’impatto a prescindere da cosa colpisce, ma anche il fulminato di mercurio è probabile che esploderà se la bomba che la persona trasporta è danneggiata.

______

Bottiglia Di Fuoco Chimico

La bottiglia di fuoco chimica è davvero un cocktail molotov avanzato. Piuttosto che usare il panno bruciante per accendere il liquido infiammabile, che ha al massimo una giusta probabilità di innescare il liquido, la bottiglia di fuoco chimica utilizza la reazione molto calda e violenta tra l’acido solforico e il clorato di potassio.

Quando il contenitore si rompe l’acido solforico nella miscela di benzina finisce sulla carta imbevuta di clorato di potassio e zucchero.

La carta, quando colpita dall’acido, esplode istantaneamente in una fiamma bianca, accendendo la benzina. La probabilità di non infiammare la benzina è inferiore al 2% e può essere ridotta allo 0%, se c’è sufficiente clorato di potassio e zucchero da risparmiare.

MATERIALI

Clorato di potassio (2 cucchiaini da tè)

Zucchero (2 cucchiaini da tè)

Acido sulforico concentrato (4 once)

Gasolio ( 8 once)

ATTREZZATURE

Bottiglia di vetro  (12 once)

Tappo per bottiglia,  Con interno in plastica

Padella di cottura con bordi alzati

Tovaglioli di carta

Vetro o tazza di plastica e cucchiaio

_____

Testare il tappo della bottiglia con poche gocce di acido solforico per assicurarsi che l’acido non lo “mangi” durante la conservazione. Se l’acido si consuma attraverso di esso in 24 ore, deve essere trovato e testato un nuovo capo, finché non viene trovato un tappo. Un piano in vetro è eccellente.

Versare con cura 8 once, di benzina nella bottiglia di vetro.
Versare con cura 4 once di acido solforico concentrato nella bottiglia di vetro. Asciugare e versare l’acido sui lati della bottiglia e avvitare il tappo. Lavare la bottiglia all’esterno con abbondante acqua. Metterlo ad asciugare.

Mettete all’incirca due cucchiaini di clorato di potassio e due cucchiaini di zucchero nel bicchiere di vetro o in plastica. Aggiungere 1/2 tazza di acqua bollente, o abbastanza per sciogliere tutto il clorato di potassio e lo zucchero.

Mettere un tovagliolo di carta nella vaschetta di cottura con i bordi sollevati. Piegare a metà il tovagliolo di carta e versare la soluzione di clorato di potassio sciolto e dello zucchero finché non è completamente bagnato. Lasciare asciugare il tovagliolo di carta.

Quando è asciutto, mettere un po’ di colla all’esterno della bottiglia di vetro contenente, la miscela di benzina e acido solforico. Avvolgere il tovagliolo di carta intorno alla bottiglia, assicurandosi che s’incolli da per tutto. Conservare la bottiglia in un luogo dove non rischia di rompersi o di essere versato.

Una volta terminato il tutto, la soluzione in bottiglia in teoria deve apparire come due liquidi distinti, una soluzione rossa scuro-marrone sul fondo e una soluzione chiara sulla parte superiore. Le due soluzioni non si mescoleranno. Per testare la bottiglia di fuoco chimica, basta gettarlo su qualsiasi superficie dura.

NON APRIRE MAI LA BOTTIGLIA, POICHÉ QUALCHE GOCCIA DI ACIDO SOLFORICO POTREBBE ESSERE SUL TAPPO, È PUÒ SCIVOLARE VERSO IL LATO DELLA BOTTIGLIA E INNESCARE IL CLORATO DI POTASSIO CAUSANDO UN INCENDIO E / O UN’ESPLOSIONE.

Per provare l’ordigno, strappare un pezzo del tovagliolo di carta dalla bottiglia e mettere su esso alcune gocce di acido solforico. Il tovagliolo di carta dovrebbe immediatamente esplodere in una fiamma bianca.

 

_______

Molotov Cocktail

Usato per la prima volta dai Russi contro i carri armati tedeschi, la Molotov cocktail è ora utilizzata esclusivamente dai terroristi in tutto il mondo. Sono veramente semplici da fare e possono produrre risultati devastanti.

Si deve prendere materiale qualunque molto infiammabile, come ad esempio benzina, gasolio, kerosene, alcool etilico o metilico, accendini, trementina, o qualsiasi miscela dei suddetti e metterlo in un grande vaso di vetro. Chiunque può realizzare un efficace bomba di fuoco.

Dopo aver messo il liquido infiammabile nella bottiglia, basta mettere un pezzo di tela imbevuto di liquido nella parte superiore della bottiglia in modo che sia inserito saldamente. Dopo di che, avvolgere parti di un panno attorno al collo e legarlo, ma assicuratevi di lasciare una distanza di pochi centimetri dal panno per l’accensione. Accendere il panno e gettare la bottiglia.

Se il panno bruciante non cade e se la bottiglia si rompe in caso di urto, il contenuto della bottiglia schizza su una vasta area in prossimità del sito d’impatto, e scoppia in una fiamma.

Miscele infiammabili come il petrolio e l’olio del motore devono essere mescolati con un liquido più volatile e infiammabile, come la benzina, per assicurare l’accensione. Una miscela come catrame o grasso e benzina si attaccherà alla superficie che colpisce, bruciando in maniera più calda e sarà difficile da spegnere. Una miscela come questa deve essere scossa bene prima che sia accesa e lanciata.

_______

Termite

La Termite è una miscela di carburante- ossidante che è usato per generare enormi quantità di calore. Non è stato presentato nella sezione 3.23 perché non reagisce in maniera facile. È una miscela di ossido di ferro e alluminio, entrambi finemente in polvere. Quando s’infiamma, l’alluminio brucia ed estrae l’ossigeno dall’ossido di ferro.

Sono realmente due reazioni esotermiche che producono una temperatura combinata di circa 2200 gradi C. Questa è metà del calore prodotto da un’arma atomica. È difficile da accendere, ma quando è accesa, è uno dei più efficaci fuochi d’artificio esistente.

MATERIALI

Alluminio in polvere (10 g)

Ossido di ferro in polvere (10 g)

Non esiste alcuna procedura o attrezzatura speciale per produrre la termite. Basta mescolare insieme le due polveri e cercare di rendere il composto più omogeneo possibile. Il rapporto dell’ossido di ferro all’alluminio è del 50% / 50% per peso e deve essere fatto in quantità più o meno elevate.

L’accensione della termite può essere ottenuta aggiungendo una piccola quantità di clorato di potassio a essa, versando alcune gocce di acido solforico. Questo metodo e altri saranno discussi più avanti nella sezione 4.33.

L’altro metodo di accensione termica è con una striscia di magnesio. Infine, usando i fuochi d’artificio tipo sparkler inseriti nella termite, la miscela può essere accesa.

Esplosioni Di Particelle Atomizzate

Se una sostanza molto infiammabile è atomizzata o, suddivisa in particelle molto piccole, e le sue grandi quantità sono bruciate in una zona confinata, è prodotta un’esplosione simile a quella che accade nel cilindro di un’automobile.
Le minuscole gocce di benzina bruciano nell’aria, e i gas caldi si espandono rapidamente spingendo il cilindro avanti. Allo stesso modo, se un gallone di benzina è atomizzato e acceso in un edificio, è molto probabile che l’espansione di gas butta giù le pareti di un edificio.

Questo fenomeno è chiamata esplosione di particelle atomizzate. Se una persona può effettivamente atomizzare una grande quantità di sostanza molto infiammabile e farla accendere, potrebbe abbattere un grande edificio, ponte o altra struttura.

L’atomizzazione di una grande quantità di benzina, ad esempio, può essere veramente difficile, salvo che non si abbia l’aiuto di un alto esplosivo. Se una brocca di benzina di gallone è posta direttamente su una carica esplosiva elevata e la carica è detonata, la benzina è stata atomizzata si accende immediatamente. Se ciò avviene in un edificio, ad esempio, si verifica sicuramente un’esplosione atomica di particelle.

Solo una piccola quantità di esplosivo alto è necessaria per realizzare questa “impresa”, circa mezzo pound di T.N.T. o 1/4 di libbra di R.D.X. Inoltre, invece della benzina, può essere utilizzato alluminio in polvere. È necessario utilizzare un alto esplosivo per atomizzare un materiale infiammabile, poiché un’esplosione a basso ordine non avviene abbastanza velocemente da atomizzare o infiammare il materiale infiammabile.

_______

Carica Da Cava

Una carica da cava è un dispositivo esplosivo che, dopo la detonazione, dirige la forza esplosiva in una piccola area di destinazione. Questo processo può essere utilizzato per violare la struttura più forte, poiché ha la forza generata di letteralmente milioni di libbre di pressione per pollice quadrato. Le cariche impiegate sono di esplosivo di alto-ordine, con i soliti sistemi di accensione.

Di seguito è riportato un esempio di carica da cava.

(Ndt- per l’immagine vedere testo “SHAPED CHARGES” sull’opuscolo)

Se un dispositivo come questo è chiuso in una cassetta di sicurezza, ad esempio dirigerà gran parte della forza esplosiva a un punto circa 1 pollice dall’apertura del tubo. La base per le cariche da cava è un’apertura a forma di cono nel materiale esplosivo. Questo cono dovrebbe avere un angolo di 45 gradi. Un dispositivo come questo potrebbe anche essere collegato a una superficie metallica con un elettromagnete puro.

_______

Tubi Esplosivi

I tubi esplosivi sono una variazione delle cariche da cava, e possono essere utilizzati in modi che le cariche da cava non possono. Se un pezzo di tubo di plastica da 1/2 pollici è stato riempito con un esplosivo sensibile come R.D.X. e preparato come contenitore esplosivo in plastica nella sezione 4.44, potrebbe essere prodotto un diverso tipo di carica da cava; Una carica che dirige la forza esplosiva in modo circolare.

Questo tipo di esplosivo può essere avvolto attorno ad una colonna, o una maniglia o un polo telefonico. L’esplosione può essere diretta dentro e fuori, e probabilmente distruggerà tutto ciò che è avvolto intorno. In uno stato inattivo, un tubo esplosivo è simile a questo:

(Ndt-per l’immagine vedere testo sull’opuscolo)

Quando l’assassino o il terrorista desidera utilizzare un tubo bomba, deve avvolgerlo intorno a qualunque cosa desideri distruggere, l’estremità della resina epossidica e il tubo bomba insieme. Dopo l’essiccamento, si possono collegare i cavi ai cavi del petardo e detonare la bomba con qualsiasi metodo di detonazione elettrica.

_____

Bomba Telefono

La bomba telefono è un dispositivo esplosivo che è stato usato in passato per uccidere o danneggiare un individuo specifico.

L’idea di base è semplice: quando la persona risponde al telefono, la bomba esplode. Se nel ricevitore del telefono è collocato un piccolo ma potente dispositivo esplosivo come un petardo, quando la corrente passa attraverso il ricevitore, il petardo esplode, detonando l’alto esplosivo nella mano dell’uomo. Cattiva.

Tutto ciò che deve essere fatto, è acquistare un petardo e mettere un nastro all’interruttore del ricevitore.

Svitare il coperchio del boccaglio e rimuovere l’altoparlante e collegare i cavi del petardo che si trovano. Porre in un recipiente l’alto esplosivo, come il C-1 (vedere la sezione 3.31), e avvitare la copertura assicurandosi che il petardo sia chiuso dal C-1.

Appendere il telefono e lasciare il nastro in posizione. Quando l’individuo cui appartiene il telefono tenta di rispondere al telefono, nota il nastro e lo rimuove. Questo permetterà che la corrente scorra attraverso il petardo. Notare che il dispositivo non esplode semplicemente facendo una telefonata; Il proprietario del telefono deve sollevare il ricevitore e rimuovere il nastro. E molto probabile che il telefono sarà sul suo orecchio quando il dispositivo esplode …

______

Bomba Generica

Materiali:

Benzina

Contenitore di cristallo con coperchio

Permanganato di potassio

Procedimento:

Versa alcune gocce di benzina nel contenitore di vetro, e coprilo, dopo rovescia il contenitore, affinché tutte le parti interne del contenitore ricevano benzina.

Poi togli il tappo al contenitore affinché la benzina si volatilizzi.

Aggiungi qualche goccia di permanganato di potassio (che puoi trovare nelle attrezzature per morsi di serpente) e coprilo.

La bomba è pronta, ed esplode se si lancia contro un oggetto solido.

Nota: Dopo averla tirata, scappa, perché questa bomba ha da vicino un potere di esplosione della metà del potere di esplosione della dinamite.

_____

Bomba Lampada

Una reazione automatica quando si entra in una stanza oscura, è quella di accendere la luce; questo potrebbe essere un male, se si è collocato una bomba lampada nella presa della luce. Qui c’è il modo come farlo:

Materiali:

Una lampada che non è né rotta ne fusa.
Un trapano a mano o qualcosa per fare un foro nella lampada.
Polvere.

Cera o qualcosa come colla tipo silicone.
Procedimento:

Prendere la lampada e con il trapano fare un piccolo buco approssimativamente di ¼” a ½.” Devi avere molto cura nel non rompere il filamento che c’è dentro. Prendere la polvere da sparo e collocarla dentro la lampada. Chiudilo con qualcosa di stretto, ma ricorda di non rompere i filamenti. Dopo sigilla la lampada con la cera o la colla gomma ottenuta.

Aspetta che asciughi.

La tua bomba lampada è pronta, da usare, tutto quello che devi fare, è collocarlo nel posto nel quale vuoi che avvenga l’esplosione.

Questo succederà quando una persona accenderà l’interruttore della luce, riscaldando quanto basta I filamenti della lampada per fare esplodere la bomba lampada.

____

Bomba di carburo

Questa bomba è veramente pericolosa; devi essere estremamente cauto. Ottieni del carburo di calcio, che si usa nelle lampade di carbone, e può essere trovato in qualunque ferramenta. Prendi alcune parti di esso, e mettilo in una brocca di vetro con un po’ acqua. Mettigli sopra un coperchio compresso.
Il carburo reagirà con l’acqua per produrre carbonato di acetilene, che è simile al gas usato in alcune lampade. Il vetro esploderà per un’intensa pressione interna. Se lasci uno straccio acceso vicino a questo recipiente, otterrai una palla di fuoco, poiché il carbonato di acetilene è un gas infiammabile.

______

Libro Bomba

In questa epoca, può essere eccessivamente difficile occultare una bomba, solitamente l’autorità, fa le ricerche nelle borse e i portadocumenti.
Per “nascondere” una bomba, si può utilizzare quello che è conosciuto come libro bomba, esplosivo occultato completamente dentro un libro.
Solitamente, si richiede un libro relativamente grande e grosso che può essere un dizionario, un libro “penale”, o possono funzionare anche libri sul lavoro.
Quando un individuo compone un libro bomba, dovrà scegliere un libro appropriato per il posto nel quale lo vuole collocare. Oggi la fabbricazione di un libro bomba può essere fatta da qualunque persona che ha un trapano elettrico e una sega.
Procedimento:
Primo, preparare la colla, mettere ¼ di acqua a bollire. Mentre il “quarto” di acqua bolle, riempire una tazza fino alla metà con acqua(a temperatura ambiente), e scogliere dentro due cucchiai pieni di farina. Dopo, quando il “quarto” di acqua bolle, versare poco a poco il contenuto della tazza mescolando bene con lo stesso cucchiaio. Attendere l’ebollizione, è togliere la soluzione dal fuoco, facendolo raffreddare.
Immergere ogni pagina del libro, dentro la colla,affinché rimangano impregnate in essa, ad eccezione della copertina. È importante che la copertina del libro non si attacchi ai fogli mentre questi si asciugano. Per questo si può porre il libro sospendendolo dalle due “copertine” e lasciare i fogli appesi affinché si asciughino.
Dopo tre giorni, asciugate le pagine, si deve trapanare e fare un buco nei fogli incollati (poiché sembreranno di legno). Fatto questo buco, inserisci la sega e taglia un rettangolo nel libro, come mostra la seguente figura.
Questo rettangolo deve essere assolutamente incollato alla parte posteriore del libro. Dopo avere costruito la bomba che, normalmente, è a tempo o radio controllata , collocarla dentro il libro. Dopo tutto questo e aver preparato la bomba, configurato l’orologio, se l’ignizione è a tempo, o è stato acceso il recettore del raggio di controllo, incollare la copertina frontale e portare il libro bomba al suo destino.